I tappi per il vino seconda parte

Pubblicato da Simone Gasparri il

In questo articolo parliamo delle tipologie dei tappi per il vino, qui trovi la prima parte.

Tappo a vite

Il tappo a vite (o Stelvin) è una chiusura costituita da una guaina di allumino con sulla sommità un tappo con all’interno un fondello di resina che non reagisce minimamente con il vino. Dentro questa resina è racchiuso una piccola quantità di azoto un gas inerte che non interagisce a livello chimico col vino all’interno della bottiglia. Il tutto per proteggere le proprietà organolettiche del vino garantendo una perfetta tenuta. Quando le bottiglie vengono riutilizzate troppe volte il filetto di vetro tende a rovinarsi e non assicura una perfetta tenuta.

Tappo a corona

Questo tappo è una chiusura costituita da un tondino di allumino con il bordo piegato, all’interno del tappo è posto un fondello di resina che non reagisce minimamente con il vino. Dentro questa resina è racchiuso una piccola quantità di azoto un gas inerte che non interagisce a livello chimico col vino all’interno della bottiglia. Il tutto per proteggere le proprietà organolettiche del vino. Questo tappo garantisce la migliore tenuta in assoluto, motivo per qui è utilizzato nel metodo classico.

Perché a Cantine del Cerro usiamo proprio il tappo corona?

La maggior parte dei vini non necessita di micro-ossigenazione, anzi per quasi tutti i vini anche piccole quantità di ossigeno portano un cambio delle qualità organolettiche o addirittura a far andare il vino in aceto.

Per questo motivo avviamo scelto di usare il tappo corona, che come abbiamo visto è il tappo che sigilla perfettamente il contenuto e permette un riutilizzo continuo delle bottiglie. Una volta superato il pregiudizio sulla tappatura (abbiamo visto che non sempre il tappo a sughero è la scelta migliore) siamo sicuri che permette di gustare e conservare al meglio i nostri vini a ridotto contenuto di solfiti.

Non si beve il tappo, ma il vino!

Per qualunque domanda e commento siamo sempre disponibili, grazie per aver letto.

Simone Gasparri

Categorie: Come si fa

1 commento

I tappi per il vino prima parte – Cantine del Cerro · 3 Luglio 2019 alle 16:41

[…] ora ci fermiamo, nella seconda parte parliamo del tappo a vite e del tappo a […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.