Scopriamo assieme la… SCORZA AMARA

Pubblicato da Simone Gasparri il

In questo articolo vi raccontiamo la DOC SCORZA AMARA REGGIANO ROSSO  che abbiamo provato in diretta per voi.

Vino rosso frizzante, secco. Colore rosso intenso con riflessi viola scuro. Profumo caratteristico vinoso ed erbaceo. Sapore secco, dalla struttura equilibrata e pieno, corposo e leggermente amarognolo; per la bassa acidità, risulta particolarmente rotondo.

 

La nostra esperienza: 

 

Se vi abbiamo incuriosito, potete provare il nostro DOC SCORZA AMARA REGGIANO ROSSO  [button link=”https://www.cantinedelcerroshop.it/scheda/SCORZA+AMARA+CL+75/RADICE/00455l” type=”big”] QUI[/button]

Ma non abbiamo ancora finito, a noi piace conoscere e condividere il vino che assaggiamo, ma anche i luoghi e le tradizioni che lo accompagnano.

Zona di coltivazione: Puianello, frazione orientale di Quattro Castella, Puianello si trova in territorio pedecollinare (140 m s.l.m), lungo il quale corrono la strada statale 63 del Valico del Cerreto. “Siamo nel cuore della regione del Lambrusco, per questo riceviamo diverse qualità di questa uva autoctona. Scoprire il ruolo di ciascuna varietà è un percorso che stupisce: il L. Montericco è per eleganza, acidità e freschezza, il L. Grasparossa è per struttura e note di frutta a bacca rossa, il L. Barghi arriva ad offrire inaspettate note speziate. Un ventaglio di Lambruschi che pare continuare senza fine: L. Marani, L. Maestri, L. Salamino… possono essere abbinati come uvaggio, ma sarà l’incontro col monovitigno ad offrire un’esperienza davvero unica.”

 

Nel 1938 cinque uomini fondarono Cantina Puianello. Al progetto iniziale si unirono nuove famiglie, ispirando valori poi condivisi dalle successive generazioni. In particolare, lo statuto stabilisce ancora che solo le uve conferite dai soci possono essere impiegate nella trasformazione del vino, in un raro esempio di valorizzazione del territorio che da Scandiano sale verso Canossa.

Alla cura dei vigneti, tra pendii e declivi, si aggiungono oggi metodi di vinificazione rigorosi e nuove tecnologie che contribuiscono a creare la qualità e lo stile dei nostri vini. Un continuo percorso di crescita che, nel 2012, ha visto l’importante ristrutturazione della storica sede. Territorio e diversità ispirano sempre più i nostri Lambruschi, Malvasie, Spergola, e più di tutto queste bollicine che diffondono il piacere, la festa, i valori positivi e aggregativi della nostra terra.

Coltivata fin dall’epoca romana è l’uva tipica  nelle province di Modena e Reggio Emilia, in quantità minore nella Provincia di Parma ed in Lombardia nella Provincia di Mantova. Proprio a quel periodo risale il nome, che deriva o da labrum (margine dei campi) e ruscum (pianta spontanea): la vite “la-brusca” sarebbe quella che cresce incolta ai margini dei campi, oppure dalla fusione dei termini labo (prendo) e ruscus (che punge il palato), da qui anche l’origine della parola “brusco”. Questa parola infatti, è identificativo di quella caratteristica tipica dei vini giovani, collegata ad una contenuta acidità e tannicità vivaci e gradevoli.
 
Se avete domande, curiosità o altro sul DOC SCORZA AMARA REGGIANO ROSSOscrivetela nei commenti o chiamateci senza problemi, alla prossima.

Simone Gasparri

Categorie: Specialità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.